La mia avventura al Seminario Web Designer Freelance – 2013

Nell’articolo di oggi voglio raccontarvi la mia (personale) esperienza nella due-giorni romana del seminario per web designer freelance tenuto a Roma l’8-9 Giugno.

Diario di viaggio

Sono in treno che ripenso allo scorso week end passato a Roma – il primo evento a cui partecipo da quando ho intrapreso questa (fantastica) carriera. Perchè ve ne parlo? Bhè tutto inizia venerdì mattina quando decido di partire dal mio piccolo paesino nativo di Ceriale, una ridente (poco a dire il vero) cittadina in provincia di Savona.

Abituato com’ero al poco caos generale di provincia vengo ben presto “catapultato” nella realtà romana, caotica ma anche molto incentivante, sopratutto per un 22enne pieno di voglia di fare. Dopo il check in hotel incontro subito una piccola parte dei 150 partecipanti al seminario. Mi fanno sentire da subito a mio agio nonostante il mio carattere non proprio estroverso. Sabato inizia il vero seminario in una Roma soleggiata e, almeno per quel week end , incubatore di giovani menti creative. 

Il Seminario

Visita il sito dedicato

Il seminario per web designer freelance, per i pochi che se lo fossero perso, è stato organizzato da Nando Pappalardo e dal suo fantastico team di super eroi. Nando è riuscito in poco tempo a creare una vera e propria squadra in cui ognuno svolge un ruolo essenziale e unico; Il tutto legato da un clima famigliare e in continua espansione.

Tutti i partecipanti mi fanno da subito sentire a mio agio, nonostante la mia età e la poca esperienza. Questo è forse l’aspetto che onestamente mi ha colpito di più: per me i ragazzi di Yiw ( e altri che ho avuto modo di conoscere di persona in questa due-giorni romana) sono sempre stati un vero modello e avevo, non lo nascondo, una sorta di timore reverenziale sopratutto all’inizio.

Ben presto ho capito altresì il vero scopo di Nando e del seminario in generale: non i soldi, non la fama, ma dare la possibilità ai partecipanti di conoscersi, di scambiarsi idee e opinioni con altri colleghi. Loro lo chiamano networking, io lo chiamo passione e condivisione di idee.

Diciamo che il seminario mi ha ricordato anche il principio fondante di targetweb: lo scambio di informazioni, guide, suggerimenti e tips utili, ed è proprio per questo sono stato ancora più entusiasta di aver partecipato. 

Non si vive di solo networking

Come detto anche se i periodi di networking sono molto produttivi e divertenti devo dire di aver appreso anche molte nozioni molto utili dai vari interventi dei relatori. Ecco un breve sunto del programma con alcune mie impressioni:

01. Tutto ciò che c’è da sapere per lavorare in piena regola con il sistema fiscale italiano

Il primo intervento è stato molto interessante e si incentrava sul sistema fiscale italiano: regime dei minimi, e ricevute di prestazione occasionale.

02. Responsive design: come, quando e perché progettare un layout ottimizzato per il mobile

Sara ci spiega  passo-passo la costruzione di un tema mobile partendo dal PSD e progettazione grafica focalizzandoci su consigli utili per la UX mobile e responsive.

03. Acquisire clienti

Acquisire clienti non è sempre una cosa facile, bisogna capirne per prima cosa i bisogni e fare in modo di proporsi attivamente e con decisione diventando “indispensabili”.

04. Responsive design: come sviluppare un layout ottimizzato per il mobile?

Nel pomeriggio abbiamo traslato il PSD di Sara in HTML attraverso l’uso del framework responsive Bootstrap ed alcuni accorgimenti atti ad massimizzare la UX del progetto.

05. Startup for dummies

Creare una startup può essere un vero trampolino di lancio, ma solo se si hanno le basi enunciate in questo intervento tenuto da Marco Santonocito.

06. Un milione di dollari in due anni

In questo intervento Nando ci illustra il suo percorso di vita, che lo ha portato a diventare nella top-ten mondiale di Themeforest. Particolarmente evocativo il fatto di come alcune scelte, prese con coraggio e nel momento giusto, possano cambiarti davvero la vita.

07. Guida SEO

La domenica inizia con un intervento molto interessante in cui si analizzano alcune tecniche per migliorare la SEO del proprio progetto: microdati, analisi del titolo e molto altro.

08. Collaborare a distanza con più persone sullo stesso progetto. strumenti e metodologie di lavoro.

Marco Santonocito ci illustra GIT per gestire a distanza un progetto e renderlo fruibile da un intero team da remoto. Il tutto infarcito di tanta pratica ed esempi utili.

09. About me e dintorni …di un freelance

In questo speech ci vengono fornite alcune informazioni utili per presentarsi al meglio, con esempi di strategie e tecniche di scrittura per “colpire” i potenziali clienti.

10. Mille e uno modi per trovare lavoro

Luca Panzarella ci ha illustrato alcuni consigli per chi vuole finalmente intraprendere “il passo” di diventare freelance. Molto interessante e d’impatto la visione sui CV e lettere di presentazione in generale. Un talk davvero molto divertente e comunicativo.

11. Come gestire i fogli di stile all’interno di grandi progetti?

In questo intervento si discute di alcune pratiche errati nella gestione dei css con esempi davvero azzeccati sul cosa fare e cosa NON fare quando si gestiscono i CSS. Interessante anche l’introduzione ai pre-processori LESS e SASS.

In verità esistono altri due interventi, su cui però non posso darvi le mie opinioni in quanto sono dovuto partire prima verso casa per ragioni “logistiche” di Trenitalia.

Conclusioni

seminario001

Insomma sono partito venerdi con un pò di timore e sono ritornato con un nuovo (e rinnovato) spirito , una spinta particolare che mi sprona ad impegnarmi sempre di più in questo lavoro e di portare avanti – nel mio piccolo – il progetto di Nando continuando a usare questo blog per aiutare e condividere nozioni ed esperienze su questo fantastico mondo.

Grazie a Nando e a tutti i ragazzi di YIW!

Lascia la tua opinione

2 comments

×