CMS su misura: è davvero la soluzione più costosa?

CMS su misura: è davvero la soluzione più costosa?
Freia

Oggi voglio affrontare un tema abbastanza “caldo” e discusso: il costo del cms personalizzato su misura. Non sempre si rivela la scelta più costosa…anzi!

Molte volte si ha la percezione che usando un cms come WordPress si possano limitare i costi (e i tempi) di sviluppo a favore del guadagno e dell’ottimizzazione generale del progetto. Bhè nella maggior parte dei casi è sicuramente vero, tuttavia esistono alcuni casi specifici in cui l’uso di un cms personalizzato può essere utile anche per mantenere questi costi. Vediamo come.

 Contenere i costi di sviluppo

Contenere i costi e i tempi di sviluppo significa ottimizzare la realizzazione generale del vostro progetto, aumentando i ricavi e assicurando al cliente tempistiche adeguate. Per farlo non esiste una regola “unica” da seguire: ogni progetto va valutato a sè, così come la piattaforma da usare.

Non sempre l’uso di un cms “preconfezionato” è la soluzione più azzeccata, anche se lo può sembrare. Vi faccio un esempio pratico.

CASE STUDY A: Realizzazione di un sito per hotel, il cliente ha tempo di modificare solamente la sezione “offerte” del sito ed eventuale listino annuale.

In questo caso ad esempio, potremmo pensare di usare anche un cms personalizzato in quanto le sezioni da rendere dinamiche sono solamente 2: offerte e listino annuale. I vantaggi per il cliente sono evidenti (avere un’infrastruttura creata ad hoc per il proprio sito!), e questo ci permetterebbe di contenere anche i costi e i tempi generali di sviluppo. Ovviamente questa è una soluzione applicabile solo a chi ha una “base” cms abbastanza solida e modulare: se non avete a portata di mano una soluzione del genere vi consiglio di lasciar perdere in partenza: i costi di sviluppo e relativi tempi salirebbero a dismisura fra bug, modifiche varie.

Aggiornamenti e modularità

Ecco questo è un punto cardine del tema. Se da un lato possiamo quantomeno paragonare la soluzione CMS su misura e CMS “preconfezionato” nella fase di creazione, dobbiamo tenere conto che Cms quali WordPress,Drupal etc vengono aggiornati da un team con cadenza periodica. Vengono fixate e aggiunte molte feature e questo è sicuramente un ottimo punto a favore. Pertanto il mio consiglio è di tenere un po’ più alto il canone annuale di gestione per quanto riguarda la soluzione CMS personalizzato, in quanto dovrete rilasciare tutto voi.

Per “limitare” questo aspetto negativo il mio consiglio è quello di creare cms modulari, in modo da poterli ampliare/modificare senza troppe difficoltà, in caso contrario questa scelta si potrebbe rivelare controproducente sia per voi che per i vostri clienti.

A questo proposito sto lavorando a un’infrastruttura “centralizzata” in stile WordPress per aggiornare la struttura cms dei vostri siti in un solo click. La procedura non è molto facile in quanto tutti i cms sono “personalizzati” e su misura e pertanto si differenziano abbastanza. Rimani collegato su targetweb per ulteriori sviluppi 😉

Conclusioni

Concludo dicendovi che anche io sono un “fan” appassionato di WordPress (e altri), che reputo uno dei cms migliori in circolazione, questo articolo voleva essere solo un “faro” nella notte per coloro che partono prevenuti nei confronti della soluzione “personalizzata ” e unica per i propri clienti. I pro e i contro ci sono per entrambe le soluzioni a voi la scelta =).

Tu cosa ne pensi? =) 

  1. Ciao Riccardo,

    il tuo modo di vedere la questione non mi dispiace, anch’io inizialmente mi ero creato un cms personalizzato…con il tempo però mi sono reso conto (dopo aver imparato wordpress e joomla) che forse conviene affidarsi quasi sempre a questo tipo di piattaforme soprattutto wordpress (che adoro)

    Io credo che bisogna sempre centrare l’obiettivo del cliente, poi lo strumento che si va ad utilizzare è quello che si conosce meglio.

    Spesso siamo noi stessi a farci troppe “paranoie” 😉

    1. Ciao Ciro, si in effetti come vedi dall’articolo bisogna valutare bene per ogni progetto cosa è meglio usare, ad ogni modo ti posso dire che una volta creato il cms abbastanza “solido” si risparmia anche tempo rispetto a Wp o altro e si crea il progetto senza troppi “paletti” e il tutto risulta essere molto più facile da usare per il cliente.

      Ad ogni modo alcune volte Wp e co. rimane la soluzione migliore 😉

  2. Concordo su tutto, anche se nel mio caso spesso propendo per un CMS su misura proprio perchè la mia conoscenza su WP/Joomla è molto limitata.

    Probabilmente come suggerisce Ciro, conoscendo bene il core di un CMS come WP si potrebbe benissimo fare a di un CMS differente!

  3. Ciao Riccardo, bel blog il tuo!
    Ho imparato ad usare Joomla da poco, personalizzare il sito di un cliente, creare mooduli aggiungere plug in,realizzare template, mi sembra un pelo macchinoso ma dopotutto facile da capire… soprattutto molto più facile se penso alla creazione di un cms da zero!
    In più vorrei raccontare un esperienza vissuta in prima persona: ho lavorato per un’agenzia che utilizzava un cms creato appunto da un qualche suo tecnico interno, il cms poco performante, è l’ovvia mancanza di documentazione ha reso il progetto su cui lavoravo un prodotto bloccato e quasi impossibile da modificare/migliorare…
    In poche parole secondo me è meglio utilizzare WordPress o Joomla perché di ottima qualità, sono open ma soprattutto perché è facile trovare documentezione plug in e aiuto nei forum!
    Ho ragione o mi sbaglio?

    1. Ciao Giacomo, concordo anche io in alcuni punti, anche io amo wp,ma in alcuni casi e per progetti molto grossi vedrai che la soluzione su misura sarebbe da preferire (provare per credere ;)).

      Ad ogni modo non mi farei scoraggiare dalla tua esperienza negativa…di finti professionisti o tecnici improvvisati ne trovi a bizzeffe 😉

      Come vedi nell’articolo sono stato chiaro: la scelta cms personalizzato richiede molta post produzione rispetto a wp prima di scegliere la propria strada bisogna sicuramente tenerne conto. Oltre a questo bisogna avere le capacità per creare qualcosa di modulabile e facilmente gestibile…altrimenti molto meglio andare su cms preconfezionati.

      Riccardo Mel-

  4. Io vorrei raccontare solo la mia esperienza per dirvi il mio punto di vista. Mi sono affidata a un noto programmatore della mia città per la creazione di un sito di vendita viaggi. Non conoscendo molto bene il mondo dei cms mi sono completamente fidata di questa persona che mi ha installato un cms proprietario.
    Non potevo far scelta peggiore!!

    Oltre alla poca professionalità di questa persona mi sono trovata a dover rifare il sito in quanto questo programmatore non aveva tempo/voglia per modificare gli errori che saltavano fuori di volta in volta dal suo cms… Oltretutto essendo una soluzione “privata” io non avevo alcuna possibilità di modifica sul css o sul php…
    Ora ho preteso un sito su un cms open!! Se voglio mettermi a modificare una scheda prodotto lo posso fare senza aspettare i comodi di nessuno e se volessi cambiare web designer lo potrei fare senza bisogno di cambiare per l’ennesima volta la struttura del mio sito!

    Quindi secondo me non dovete vedere solo il vostro punto di vista come web designer ma dovete guardare anche il punto di vista dei vostri clienti.

  5. Buondì… non sono un programmatore, uso Wp in modo più o meno amatoriale. Sono qui a scrivervi per cercare di capire come scegliere tra cms personalizzato o cms WP per il mio sito di fotografo.
    Come si sceglie, quali i criteri, quali i pro e contro dei due sistemi per noi “clienti passivi”?
    grazie

    1. I vantaggi/svantaggi per i clienti sono relativi più che altro al canone mensile (per quanto mi riguarda) che è un po’ più alto per la soluzione su misura ovviamente. Se vuoi un pannello amministrativo fatto su misura però la soluzione CMS personalizzato è sicuramente più professionale e unico.

      Dal punto di vista prettamente tecnico SE il cms è sviluppato in maniera ottimale (modulare etc) e professionale siamo di fronte a una scelta eguale sotto questo aspetto.

      Diffida da chi ti propone cms su misura a 100€ perchè non possono offrirti nulla di ben fatto (in generale questa regola vale anche per WordPress o qualsiasi altro sito).

      Per il prezzo “iniziale” avendone fatti molti e avendo un buon backend di base su cui lavorare per la personalizzazione posso praticamente offrirti un prezzo paragonabile sia per la soluzione wp sia per quella su misura, anche se, come ovvio, la soluzione su misura ha un prezzo appena superiore (ma offre anche molto di più).

  6. L’articolo è interessante e concordo in molti punti, io credo che un buon programmatore debba decidere di progetto in progetto qual’è la soluzione migliore, senza precludere ne la soluzione open ne quella su misura.

    Ma io resto convinto che alla lunga progetti personalizzati a condizione che siano “scritti bene” funzionano meglio delle piattaforme open.

    Proprio leggendo dei commenti che vedo qui potrei lanciare un pò provocazioni:
    * Dei contatti che ricevo (circa 3/4 su 10) ci sono clienti che vogliono passare da open a progetti proprietari (proprietari del cliente e non del programmatore) perchè hanno avuto brutte esperienze più che con i CMS open con i programmatori che li hanno installati/configurati, che data la semplicità di installazione li hanno gabbati o peggio ancora.

    * Progetti realmente di successo (e parlo di portali grandi, di progetti di successo, di quelli da grandi fatturati) quanti sono open?

    * Open vs Programmazione Approssimativa non c’è paragone, ma se il programmatore è valido programmare un prodotto su misura può aumentare le tue probabilità di avere un sito funzionale alle tue logiche di marketing, strategie di vendita, strategia seo, e la flessibilità negli upgrade senza problemi di sicurezza o di futuri aggiornamento rispetto ad un open è 10volte maggiore.

    Se magari vi va di perdere 2 minuti del vostro tempo 🙂 leggete il mio articolo, che forse è ampiamente complementare all’articolo di Riccado: http://www.danieletabacco.com/104/articolo/sviluppatori-web-e-creatori-di-siti-internet.html

    1. Ciao Daniele grazie del link, lo lascio perchè pertinente, riguardo alla discussione la qualità offerta dal cms su misura è molto importante e va sicuramente valutata PRIMA di iniziare il progetto. Stesso discorso va fatto però per il cms OPen… (diciamolo, Wp è bello e funzionale ma dal punto di vista del model programming non è il TOP).

  7. Mi chiedo se chi utilizza WP per i clienti non metta per contratto un fee relativo agli aggiornamenti periodici del software.osti per aggiornamenti periodici del software.
    Mi trovo adesso con diversi clienti che utilizzano tale software e ad aggiornarlo in modo volontario mi chiedevo se non era il caso di definire la procedura degli aggiornamenti a livello contrattuale, per avere per lo meno un minimo per ammortizzare il mio tempo

    Oltretutto questa cosa (upgrade), per motivi di sicurezza, viene spesso richiesta (anche imposta) anche dai gestori dei server.

  8. Ciao a tutti.
    Per lavoro in questo periodo sto attraversando diverse noie. Proprio a causa di questa duplice scelta: da una parte un CMS personalizzato che ti da libertà d’azione ma è un terno al lotto e dall’altro uno pre-confezionato che ti lega a regole rigide però funziona e viene periodicamente aggiornato.
    Sì perchè WP come Joombla ti obbligano a stare all’interno di paletti e limitano la tua creatività. E con questa cosa non vado molto d’accordo anche se esistono migliaia di template. Chissà perchè vorrei sempre il pezzo di uno dentro il pezzo di quell’altro. Capita solo a me?
    È anche vero che con un progetto mi sono affidato a un CMS proprietario ed è risultato un disastro, praticamente inutilizzabile. Non aveva nemmeno le funzionalità basi di gestione della libreria immagini.
    E poi, quando usare WP e Joombla? Quest’ultimo mi sembra piuttosto macchinoso rispetto al primo oppure è l’impatto iniziale?
    Insomma mi trovo in mezzo a un fuoco incrociato, e non so che fare…

  9. Direi che la soluzione migliore sia utilizzare un CMF, per esempio Drupal è un ottimo Framework personalizzabile e scalabile al top, una piattaforma solida da cui partire e poter costruire ciò che si vuole, certo non è semplice come WP, ma una volta imparata l’ABC si dimostra uno strumento validissimo, cosa ne pensate voi?

  10. Penso che dei programmatori professionisti e con esperienza sul campo dovrebberò scrivere un bel librino sui criteri di scelta di queste due soluzioni.
    Detto questo, lavoro per un’azienda e posso dire che se devi fare delle funzionalità particolari i cms diventano complicati, poichè devi andare a modificare il codice a meno che non esista un plugin specifico e spesso non è cosi’. Quindi ci vuole sempre un valutazione del progetto richiesto, da li sentire qualcuno che ha già avuto modo di provare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Up Next:

Wordpress Post Thumbnail - come usarle e come creare nuove dimensioni

Wordpress Post Thumbnail - come usarle e come creare nuove dimensioni